su nataliam | Pubblicato il 10th of September 2017

Riordino del gioco pubblico: il malcontento delle associazioni

È stata raggiunta all'unanimità in Conferenza Stato Regioni e Enti Locali l'intesa sul riordino del gioco pubblico tra i presidenti delle Regioni e delle Province autonome e il Governo rappresentato dal sottosegretario all'Economia Pierpaolo Baretta. Il mondo politico applaude, ma l’intesa non è condivisa dalle associazioni. “L'intero settore del gioco esce sconfitto dal piano di riordino, ma con vari rischi” ha commentato Massimiliano...
Approfondisci
su nataliam | Pubblicato il 7th of September 2017

Intesa tra Governo e Regioni: come verrà ridimensionata l’offerta di gioco

Sono state le parole con cui il sottosegretario all'Economia con delega ai giochi Pierpaolo Baretta ha commentato il via libera in Conferenza Unificata al tanto atteso riordino del settore. "È il frutto di un lungo, incessante, ma proficuo e costruttivo lavoro di dialogo e mediazione tra Governo, Regioni, enti locali e società civile”. “Si tratta del primo significativo tassello di una strategia complessiva di riforma del settore che sancisce una vera inversione di...
Approfondisci
su nataliam | Pubblicato il 3rd of September 2017

Il gioco d’azzardo può apportare benefici alla società?

Il gioco d’azzardo è stato da sempre demonizzato e contrastato per essere considerato come un fenomeno che ha effetti negativi sulla società. La prassi internazionale ha dimostrato però che può apportare anche dei vantaggi a suo favore. L'esempio della National Lottery Nel mese di marzo del 1992 il governo britannico si è occupato della pubblicazione di un Libro Bianco nel quale riportava osservazioni sul progetto di introdurre una lotteria...
Approfondisci
su nataliam | Pubblicato il 3rd of August 2017

Ludopatia: i dati che preoccupano

Il fenomeno ludopatico è sempre più preponderante nel nostro Paese: per questo, con uno stato assente, si fa sempre più affidamento sulle regioni per debellarlo Il fenomeno ludopatico in Italia, è una piaga sociale in continua espansione. Secondo gli ultimi dati, contenuti nei rapporti Espad e Ispad del Cnr, il 43% della popolazione tra i 15 e i 64 anni ha giocato almeno una volta delle somme di denaro. Ancora più preoccupante la situazione degli studenti....
Approfondisci
su nataliam | Pubblicato il 24th of June 2017

La religione. Un freno alla ludopatia?

Il rapporto tra religione e gioco è stato analizzato raramente in sociologia e nelle altre discipline ad essa relazionate. Solo in pochi casi, è stato rilevato che l’attaccamento alla religione, diminuisce la pratica ludica. Gli ultimi sondaggi dimostrano che far parte di una congregazione religiosa o semplicemente recarsi con assiduità in chiesa riduce attivamente la probabilità che il gioco si converta in un problema. Alcuni predicatori degli Stati Nord...
Approfondisci

La fotografia della pubblicità nel settore dei Giochi. Radio e TV le nuove frontiere

Uno studio recente condotto da Agimeg su dati Nielsen ha rivelato che quasi la metà degli...
Approfondisci

La mappa aggiornata del gioco d’azzardo in Italia nel 2015

Cifre da capogiro per l’industria del gioco d’azzardo italiano che ha registrato un...
Approfondisci

La religione. Un freno alla ludopatia?

Il rapporto tra religione e gioco è stato analizzato raramente in sociologia e nelle altre...
Approfondisci

Le probabilità delle slot machine

In una moderna slot machine (video slot), la probabilità che esca un determinato simbolo o...
Approfondisci

Gambling, slot machine e casinò: aghi di una bilancia che pende sullo Stato

Erano anni che l’Italia faceva registrare un’impennata continua e costante nella...
Approfondisci