Le nuove slot machine lanciate da Capecod

data di creazione: ago 12
Scritto da Luigi Fontana

Capecod ha recentemente lanciato sul mercato online tre nuovissime slot. La software house italiana, che è entrata definitivamente a far parte del gruppo Novomatic quest'anno, anche questa volta si è contraddistinta con prodotti 100% originali.

Le tre nuove slot

Double Fruits è la prima delle tre nuove slot online lanciate da Capecod. Si tratta del secondo prodotto della linea “Vertical Revolution” iniziata nei mesi scorsi con Stardust Extended. La sua caratteristica principale è quella di presentare due slots con cui poter giocare contemporaneamente. Ciò significa che il giocatore avrà 60 paylines con cui divertirsi. A questo va aggiunto un doppio bonus, vera chicca del gioco e che avrà senza dubbio il gradimento del pubblico.

Acme Bank è invece una slot di genere crime dotata di caratteristica “Hold Reels” attraverso cui i giocatori possono scegliere quali rulli tenere per lo spin successivo, massimizzando in questo modo le probabilità di vincita. In questa slot le paylines sono dieci a cui va aggiunto un bonus che aumenta le possibilità di vincita.

L'ultima slot lanciata da Capecod è Video Bar. Il tema di questa slot si rifà a quelli dei giochi classici degli anni cinquanta. Si tratta dunque di una slot videopoker. Anche qui troviamo a caratteristica “Hold Reels”. Le paylines invece sono 15.

Molte delle novità di questi nuovi prodotti, però, non sono state ancora rese note. Come ha dichiarato Michele Morotti, Business Development Manager di Capecod Gaming «le tre slots sono titoli realizzati interamente dal nostro team di sviluppo, che presentano feature nuove ed originali, alcune mai viste prima sul mercato, e quindi non vediamo l’ora che siano disponibili sui siti dei nostri clienti».

La storia di Capecod

Capecod è stata creata nel 1987, anno in cui è entrata nel mercato delle slots. Il suo nome ha un duplice significato. Capecod, infatti è stato il primo posto al mondo a ricevere un segnale radio wireless. A inviarlo fu Guglielmo Marconi, inventore italiano nato e cresciuto a Bologna, a due passi dalla sede dell'azienda. Inoltre, la scelta del nome indica il forte legame che lega i pionieri dell'azienda al Massachusetts, lo Stato che ospita sia l'omonima città che il MIT, la principale università mondiale in termini di tecnologia e innovazione.

In breve tempo la sofware house si è fatta strada in un territorio difficile come quello del gambling, puntando su prodotti originali e che si rifanno al made in Italy.

In questi anni Capecod ha scalato le classifiche di gradimento tra gli utenti con prodotti tutti originali e italiani. La sua crescita dimostra che anche nel nostro Paese è possibile imporsi in un settore non semplice come quello dei giochi online.